Validità dei Sacramenti

Questioni di successione e validità


Il Vescovo Angelo Carlo Casali è stato consacrato dal Vescovo Presidente della Holy Celtic Church, Dom Alistair Herrick Bate OSBA, coadiuvato dal Vescovo Bruno Pedrini, il giorno 18 settembre 2014. Il Vescovo Presidente è stato consacrato vescovo il 15 agosto 2007 dai Vescovi Michael Skelly OSBA, Andrew Linley e John Kersey e nuovamente consacrato sub conditione il 23 novembre 2008 dall'arcivescovo Bertil Persson della Chiesa Episcopale Apostolica. I nostri vescovi quindi possiedono più di quaranta linee di successione apostolica delle chiese storiche sia dell'Oriente che dell'Occidente, essendo rispettivamente 115° e 114 ° nella successione apostolica dell'Apostolo San Tommaso attraverso la successione cattolica caldea e 138° (137 °) nella successione apostolica dell'Apostolo San Pietro attraverso la successione siro-ortodosso antiochena (264° e 263 ° attraverso la successione petrina tramite la Chiesa cattolica romana).

Oltre alle nostre linee dirette di successione dalla Chiesa cattolica romana tramite Carlos Duarte Costa, come la maggior parte delle chiese autocefale ortodosse/cattoliche della Santa Croce Benedettini anche tracciare linee di successione attraverso Chiese appartenenti in precedenza alla cosiddetta Unione di Utrecht. Usiamo l'ordinale della Chiesa Cattolica Liberale (basato sui rituali tridentini) per le ordinazioni e le consacrazioni.

Il 12 marzo 1931, alla domanda posta da un prete cattolico romano, "An Ecclesiae Libero-Catholicae Validi sunt ritus et ordines?" - Sono validi i sacramenti della Chiesa cattolica liberale? - la Congregazione romana dei Riti ha risposto in senso affermativo. Si raccomanda inoltre che "i membri del cosiddetto corpo cattolico liberale devono essere trattati secondo le istruzioni speciali di Papa Leone XIII al cardinale Lavigerie, per quanto riguarda gli scismatici orientali." 

Queste istruzioni sono state inviate per ordine del Papa nel 1882 al cardinale Lavigerie, Arcivescovo di Cartagine, dalla Congregazione di Propaganda Speciale per i riti orientali. Si legge quanto segue: "Per quanto riguarda i cristiani scismatici orientali. Vostra Eminenza dovrebbe imprimere nel suo clero il fatto che i loro due sentimenti principali devono essere: l'amore per le persone e il rispetto per i loro riti. I cristiani scismatici sono nostri fratelli, battezzati con noi nel Sangue di Gesù Cristo. Quindi dobbiamo avere sempre per loro compassione, come dice il beato apostolo Paolo, e sempre essere disposti a mostrare loro la nostra gentilezza amorevole ... lasciate che il vostro Clero quindi mai disprezzi o offenda i loro modi e usi, la loro lingua, o la loro liturgia, che la Santa Chiesa approva come essere abbastanza giusto e legittimo. "[mons. Bernard Cardinal Lavigerie, Parigi, 1896, vol. 1, p 86; vol 2, p 98] 

Naturalmente non accettiamo che le Chiese Orientali - ed anche noi stessi - siamo scismatici, ma crediamo piuttosto che Roma si staccò dall'Ortodossia durante il Grande Scisma, tuttavia, per quanto riguarda la Chiesa cattolica romana siamo più o meno nella stessa posizione dei membri delle chiese orientali e ortodosse. Inoltre è dimostrato che l'ordinale che noi  usiamo sia essenzialmente ortodosso e la nostra intenzione nelle ordinazioni è di fare come la chiesa ha sempre fatto da tempo immemorabile, "quod ubique, quod semper, quod ad omnibus" (ovunque, sempre, da tutti).

Altre dichiarazioni di autori cattolici romani sulla validità degli ordini e dei sacramenti della Chiesa Vetero Cattolica (e Cattoliche Indipendenti)

"Il ministro ordinario è ogni vescovo consacrato e nessun altro [Concilio di Trento, Sess. 23, c.7.]. Quindi anche un vescovo scismatico oppure uno che è stato degradato oppure che è stato dichiarato irregolare, ecc può ordinare validamente, a condizione che la sua consacrazione sia valida e che usi la materia e la forma essenziali. " [Handbook of Moral Theology, by Dominic M. Prummer, O.P., page 383, The Minister of Valid Ordination.]

"Quando non sia disponibile un ministro cattolico e vi è urgente necessità spirituale, i cattolici possono ricevere l'Eucaristia, la penitenza, o l'unzione da ministri di denominazione non cattolica i cui ordini sacri sono considerati validi dalla Chiesa cattolica. Ciò include tutti i sacerdoti ortodossi orientali, come pure i sacerdoti della Chiesa Vetero Cattolica o della Chiesa nazionale polacca. "[Rights and Responsibilities, A Catholic's Guide to the New Code of Canon Law, Thomas P. Doyle, O.P., page 44.]

"Un vescovo validamente consacrato può validamente conferire tutti gli ordini, dagli ordini minori fino all'episcopato incluso... Per questo motivo le ordinazioni effettuate dai vescovi vetero cattolici sono considerate validi."  [A Practical Commentary on the Code of Canon Law, revised and enlarged edition, by Rev. Stanislaw Woywod, OFM, LLB. Vol. 1, Sec. 881 P. 558.]

"Loro [i vetero cattolici] hanno ricevuto ordini validi." [Roman Catholic Dictionary, by Addison Arnold.]

"La Chiesa Vetero Cattolica ha ricevuto una valida consacrazione episcopale" [Christian Denominations, by Rev. Konrad Algemissen.]

  "Gli Ordini e i Sacramenti [vetero] cattolici sono validi." A Catholic Dictionary, by Donald Attwater. The Far East Magazine of June, 1928, pubblicato dai Padri di San Colombano di St. Columbans, Nebraska, in risposta ad una richiesta circa la chiesa Vetero Cattolica, ha pubblicato questa risposta, ossa che: "Questi ordini [vetero cattolici] sono validi." 

"La Chiesa di Roma riconosce la validità delle ordinazioni vetero cattoliche e degli altri Sacramenti." [1974 Catholic Almanac, by Felician A. Roy, OFM, page 368. "Our Sunday Visitor."]

"Non abbiamo motivo di dubitare che le ordinazioni vetero cattoliche siano valide. La successione apostolica non dipende dall'obbedienza alla Sede di Pietro, ma piuttosto dalla linea obiettiva di successione da fonti apostoliche, dalla materia e dalla forma corretta, e dalla corretta intenzione... Allo stesso modo i vescovi vetero cattolici sono vescovi nella successione apostolica ... I vetero cattolici, come gli ortodossi, sono in possesso di un sacerdozio valido. " [Separated Brethren, William J. Whalen, pp. 204, 248]

"Ogni vescovo consacrato validamente, tra cui gli eretici, i scismatici, i vescovi simoniaci o scomunicati, possono validamente dispensare il sacramento dell'Ordine, a condizione che essi abbiano l'intenzione necessaria, e seguano il rito esterno essenziale (set. Certa).  [1952 Fundamentals of Catholic Dogma by Dr. Ludwig Ott, pp. 456]


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.